16/06/15

Test: dimmi che finestra sei e ti dirò che bisogno hai.



Individua la finestra che ti attira più di tutte, che senti più tua, oggi, senza pensarci su, così, d'impulso, e scopri il tuo bisogno attuale più forte. 
E' un bisogno consapevole, accessibile.
Poi, puoi scegliere anche la finestra che non ti piace, che senti più lontana, che ti dà fastidio. E' il bisogno profondo, quello che non riesci ad accettare. 
Ma soddisfatto il primo, puoi soddisfare, anche se con più difficoltà, il secondo...

Un piccolo test estivo, senza crismi  rigorosi di scientificità, ma che può essere utile per guardarsi un po' dentro, tra un tuffo e l'altro... :-)

1


 2



 3


 4



 5



 6



 7



8



 9


 10


11



 12



 13



 14



  15



 16


 17

 18


Risultati immagini per freccia gif animata



1. Il tuo bisogno è quello di chiarezza, concentrarti, entrare in contatto con te stesso/a e di non ripetere gli errori del passato. Vuoi fare un bilancio attendibile di te stesso/a. Attenzione! Solitamente sei troppo severo/a con te stesso, però, e rischi di trasformare tale attività in un soliloquio senza confronto. Trovati qualcuno che possa affiancarti in questo percorso di consapevolezza. Anche il barista sotto casa, ad esempio.
2 . Il tuo bisogno è di ritrovare le tue radici, di fare una pausa nel tran tran quotidiano e di recuperare emozioni sopite. Non ti riconosci più come parte di una storia che ti trascenda, ti senti solo e vorresti essere coccolato da qualcuno che ti conosca profondamente.
3. Hai bisogno di chiudere fisicamente con il presente, di chiudere una storia, un rapporto affettivo, di lavoro, una relazione. Hai bisogno di nuovo slancio e di novità. E di un po' di ottimismo in più: quello che non hai avuto finora e che ti ha impedito di cambiare aria.
4. Hai bisogno di condivisione. Di far conoscere chi sei, cosa sai fare e come poterti rendere utile. Sai di essere in perfetta sintonia con l'ambiente che ti circonda e, per questo, sai come poter spendere le tue competenze emotive e comportamentali al meglio, proprio lì. Spesso ti prende la paura di essere giudicato/a, per questo blocchi la condivisione.
5.  Dopo un periodo in cui ti sei autoalimentato/a senti il bisogno di prendere, di ricevere ciò di cui hai bisogno. Hai dato troppo e ti sei trovato/a spesso a corto di energie per te stesso/a. Lasciati guidare da un sano egoismo. Pensa un po' di più a te. Chiedi e ti sarà dato, finalmente. Forse non ti è molto facile chiedere... Chiediti il perché (perdonami il gioco di parole).
6.  Hai bisogno di essere tenuto/a e rassicurato/a. Non ce la fai più a far tutto da solo, a mostrarti efficiente e a soddisfare le aspettative degli altri. Senti di doverti affidare completamente a qualcuno che non abbia paura della tua fragilità. 
7.  Hai bisogno di un cambiamento spirituale, umano, profondo, perchè gli altri ti vedano per come sei veramente e non per come ti sei mostrato finora. Ti senti imprigionato/a in un ruolo che non è più il tuo e sei a corto di speranza. Trovala e innova il tuo ruolo!
8. Hai bisogno di amore e solidarietà. Hai scelto la solitudine e il tuo atteggiamento è stato spesso accusatorio nei confronti della presunta scarsa disponibilità degli altri. Basta con il solito slogan "Sono loro che non mi vogliono!". Non negare il tuo desiderio di contatto invidiando il contatto che hanno gli altri tra loro. Buttati nella mischia!
9.  Il tuo bisogno è quello di non essere lasciato/a nonostante voglia anche essere libero/a di scegliere. Vuoi essere profondamente legato/a a qualcuno. Di essere sicuro/a della relazione e di non essere lasciato/a solo ad autogestirti con la scusa che sei una persona adulta ed autonoma. Ma vuoi anche i tuoi spazi di libertà. In definitiva, hai bisogno di un legame non soffocante.
10. Hai bisogno di ordine e organizzazione. Senti di essere sconclusionato/a e di non arrivare mai alla fine di ciò che ti proponi di fare. Necessiti di una guida consapevole ed autorevole cui affidarti con fiducia per raggiungere i tuoi obiettivi. Non sei così difficile da seguire ed aiutare!
11. Hai bisogno di privacy, di trasgredire e di non renderne conto a nessuno. Hai messo in mostra il tuo privato abbastanza. E' ora di godere delle tue emozioni con poche, selezionate persone. E di scegliere anche di deludere qualcuno. Un sano "chissene", è quello che ci vuole, per te, adesso. 
12.  Hai bisogno di mollare il controllo. Di lasciar fluire le tue sensazioni ed emozioni. A costo di scottarti, di farti male. Fatti trasportare da esse, non aver paura. Abbi coraggio!  E' ora di lasciarti andare!
13  Hai bisogno di essere riconosciuto/a, apprezzato/a, ben voluto/a. Di trovare finalmente il giusto appagamento rispetto a ciò che fai e all'attenzione che ci metti nel fare le cose. Ti senti spesso sfruttato/a e usato/a. Hai voglia di rivalsa. E di non accontentarti più..
14.  Hai bisogno di dare, dare, dare. Di riempire la vita degli altri.  Tale bisogno spasmodico nasconde un insaziabile desiderio di approvazione. Cerca di non dare sempre "il meglio" agli altri ma anche piccole cose che possono, però, avere effetti più importanti, sulla vita dell'altro, un piccolo gesto, una carezza, per esempio.
15  Hai bisogno di dare, dare, dare. Di riempire la vita degli altri. Non hai ancora espresso tale slancio pienamente perchè non ti senti capace di soddisfare pienamente gli altri. Abbi più fiducia in te e nella possibilità che hai di migliorare la vita degli altri!
16.  Hai bisogno di essere un punto di riferimento, un leader, una guida per gli altri. Che si seguano i tuoi principi, che si apprezzi il tuo ruolo. Per questo t'imponi elevati standard di comportamento. Prima di ottenere la fiducia degli altri, però, mettiti al loro livello! Un leader perfetto rischia di essere senz'anima!
17. Hai bisogno di mollare tutto e tutti per trovare un senso più elevato per la tua vita. Un obiettivo sfidante, un sogno chiuso nel cassetto da molto tempo. Hai bisogno di trovare la forza in te stesso/a e di credere che, anche senza l'aiuto degli altri o la condivisione forzata, puoi farcela. Dimostra a te stesso/a che puoi farcela da solo/a!
18. Hai bisogno di esprimere la tua rabbia. Sì, perché nonostante un'apparente docilità, un'attenzione cortese per gli altri, ti senti soffocare dalla rabbia. Una rabbia giustificata dal dover essere per forza perfetto/a, armonioso/a, rispettoso/a. Il tuo bisogno è di arrabbiarti. Fallo. Con chi se lo merita. Non solo con te stesso/a.

16 commenti:

  1. Ho scelto la numero 13 e mi ritrovo in pieno.

    Grazie e buona giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie a te cara gianna, e... l'altra finestra?
      ;-)

      Elimina
    2. La più brutta la numero 9.

      Elimina
  2. ne ho scelte tre, che trovo bellissime. tutte corrispondono esattamente a ciò che sono o tento di essere..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bene! E quella che non ti piace di più? ;-) ciao!

      Elimina
  3. prese due che mi piacevano entrambe un sacco... la 3 e la 17.
    e l unica che mi piacesse meno: la 11

    tu mi fai paura! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. giuro: non ho copiato :-)

      Elimina
    2. lo sai che niente capita per caso?
      e allora mi ritrovo, ancora una volta l ennesima, a dirti grazie.
      perché ti ho preso subito in parola... di là.

      Elimina
    3. Guarda che Bruno fa paura a prescindere, indipendentemente dal test.

      Elimina
    4. Dreaming, Buonasera.
      hai scelto la tua finestra, invece di cincischiare e scassare i cabbasisi?

      Elimina
    5. Certo che l'ho scelta.
      Mica stiamo qua a dare l'antiruggine ai pettirossi......

      Elimina
    6. dai... vado a preparare i pop corn e fare scorta di birra...

      Elimina
  4. Mi piace la 11,perchè è simpatica con quella bocca dipinta, e poi anche perchè secondo me, quando la apri, ti trovi difronte un paesaggio di campagna incantevole; mi piace anche la 17, forse per quel senso di pace che trasmette.
    Non mi piace la 1, è... dannatamente fredda con quei vetri opalini che ti impediscono di vedere fuori, ed impediscono anche agli altri di vedere dentro.
    Ciao.
    Buon week-end.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie del feedback! :-))
      ciao!

      Elimina
  5. Quella che mi è piaciuta di più è la numero 4 perché mi ricorda la finestra col panorama che vedo dalla mia cucina, quella che mi è piaciuta di meno è la prima che mi ricorda il vuoto, la chiusura...e se non trovo un barista sotto casa? ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. un salumiere è lo stesso :-)
      ciao cara, grazie!

      Elimina

commenta perché... condividere fa bene!